Supporto Economico

Aiuto economico emergenza coronavirus Torino

L’allarmante ripresa dei contagi che ha colpito l’Italia dalla fine della stagione estiva ha portato alla decisione del governo di tornare a limitare gli spostamenti dei cittadini, questa volta con differenze nelle regioni a seconda della situazione del contagio. Il Piemonte è risultato essere zona rossa fino al 27 novembre e per questo a partire dai primi giorni del mese di novembre, tramite il DPCM del 3 novembre, sono state messe in atto nuove misure di prevenzione, che permettono comunque in diversi ambiti un’attività relativamente maggiore rispetto al lockdown di marzo. Con il passaggio alla zona arancione, tante delle limitazioni sono rimaste, con qualche modifica alle restrizioni.

Anche questa volta sono previste delle indennità per alcune categorie di cittadini e lavoratori che si trovano in difficoltà economiche.

Aiuti alimentari
A partire da dicembre 2020 e fino a fine marzo 2021, le famiglie che si trovano in difficoltà economiche possono presentare la domanda di iscrizione alla rete Torino Solidale, che grazie ai fondi stanziati dal decreto Ristori Ter può accogliere nuove famiglie nel proprio circuito. Le famiglie già iscritte non hanno quindi bisogno di presentare nuovamente la domanda.
L’aiuto sarà composto da un paniere alimentare accompagnato da un buono spesa il cui valore dipende dai componenti della famiglia.
Le famiglie richiedenti verranno inserite in un elenco di priorità e i Servizi Sociali opereranno gli accertamenti volti a valutare il grado di necessità del nucleo familiare, che oltre ai requisiti economici e di residenza (nella Città di Torino), non deve avere al suo interno un dipendente pubblico.

Riduzione affitto
Durante la pandemia è stata prevista la possibilità di rinegoziare il canone di affitto per coloro che non riescono a far fronte alla spesa. La richiesta deve essere fatta al proprietario, che, in caso acconsenta, riceverà un contributo pari al 50% della riduzione e andrà a pagare meno le imposte. Il contratto contenente il canone ridotto dovrà essere registrato entro 30 giorni dalla firma tramite modello RLI, che si può trovare sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
Fonti: Altroconsumo, Agenzia delle Entrate

Rimborso delle rette degli asili e servizio mensa
Avendo ripreso a funzionare le attività scolastiche, è sempre possibile presentare la domanda “Tariffe agevolate per i servizi educativi”. Se presentata entro il giorno 20 del mese, sarà applicata al mese successivo la presentazione della domanda. I Nidi e le Scuole dell’Infanzia richiedono invece che la domanda sia presentata entro 15 giorni dalla data di accettazione del posto. Gli ISEE 2020 rimangono validi fino al termine del periodo scolastico, comprendendo anche il periodo estivo successivo.
Il Consiglio Comunale ha inoltre approvato per le famiglie rimborsi o esenzioni dal pagamento del servizio di cui, nell’anno scolastico 2020/2021, non è avvenuta la fruizione a causa del perdurare della situazione di emergenza. L’esenzione totale o il rimborso avviene nel caso di nidi che siano stati chiusi in via obbligatoria o precauzionale. Presso le scuole dell’infanzia il rimborso delle quote di ristorazione corrisponde al servizio non fruito, mentre la scuola dell’obbligo vede una riduzione del 15% della quota fissa per il servizio di ristorazione, che quest’anno non dovrà essere pagata in quattro rate, ma verrà calcolata in base al servizio fruito su base giornaliera.
Link: Portale della Ristorazione Scolastica della Città di Torino

Bonus asili nido
La richiesta per il bonus asilo nido, che consiste in un massimo di 3.000 euro all’anno, può essere presentata sul portale INPS da uno dei genitori il cui figlio sia iscritto regolarmente ad un asilo nido pubblico o privato, oppure affetto da gravi patologie croniche, con età inferiore ai 3 anni. L’aiuto economico va quindi a coprire le rette per la frequenza degli asili nido oppure forme di assistenza domiciliare. Al momento della richiesta bisogna inoltre essere in possesso di ISEE valido per le prestazioni ai minorenni.
Link: Bonus Asilo Nido e Forme di Supporto presso la propria Abitazione

 

Ulteriori bonus:

Bonus PC, tablet e internet
Le famiglie con ISEE inferiore ai 20.000 euro possono richiedere il bonus che consiste in un voucher da 500 euro, istituito tramite il “Piano Voucher Famiglie”, per l’acquisto della connessione e di un tablet o personal computer. Per richiederlo basta rivolgersi ad un operatore telefonico regolarmente iscritto ad Infratel Italia, che presenterà i pacchetti offerte della propria compagnia. I 500 euro del bonus prevedono: un abbonamento a internet da almeno 30 Mbps, della durata minima di un anno che deve necessariamente apportare un aumento di velocità della connessione nella propria abitazione e da cui è possibile recedere in qualsiasi momento, e l’acquisto di un dispositivo elettronico della stessa compagnia di telecomunicazioni. Per le famiglie con ISEE superiore ai 20.000 euro ma inferiore ai 50.000, il bonus è limitato all’acquisto della connessione internet per un massimo di 200 euro.
Gli interventi saranno gestiti da Infratel che si doterà di un portale telematico, al quale gli operatori dovranno registrarsi in vista dell’erogazione del contributo.
Link: bonuspc.it, Ministero dello Sviluppo Economico, Infratel Italia

Bonus TV
Dal momento che entro luglio 2022, con il passaggio ad un nuovo sistema di trasmissione, i vecchi televisori (acquistati prima del 2017) cesseranno di funzionare, bisognerà assicurarsi di disporre di un televisore che supporti la tecnologia DVB-T2. Per l’acquisto di dispositivi idonei a questo nuovo standard (televisori e decoder per la ricezione satellitare), viene offerto un bonus di 50 euro a coloro che entro il dicembre 2022 acquisteranno un nuovo televisore. Potranno fare richiesta una sola volta (tramite apposita autocertificazione), i nuclei familiare con ISEE inferiore ai 20.000 euro.
Per maggiori informazioni: Bonus TV – MISE

Bonus Mobilità
Il buono mobilità è un contributo pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a euro 500 per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (ad es. monopattini, hoverboard e segway) ovvero per l’utilizzo di servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.
Link: Buono Mobilità 2020

Ecobonus
Per tutto il 2021 saranno disponibili agevolazioni sull’acquisto di veicoli ibridi o elettrici nuovi e di valore non superiore a 50.000 euro. Agevolazioni maggiori vengono concesse agli acquirenti che, oltre ad acquistare un veicolo le cui emissioni non superano i 60 g/km, rottamano un’auto con almeno 10 anni di vita. In questo caso lo sconto sarà di 6.000 euro (senza rottamazione ammonta invece a 4.000). Per fasce di emissioni superiori ai 60 g/km l’incentivo è di 1.500 euro con rottamazione, 750 senza. A questi sconti si potranno aggiungere ulteriori 2.000 euro con rottamazione o 1.000 euro senza rottamazione, praticati dal venditore.
Link: mise.gov.it, ecobonus.mise.gov.it

 

Tra gli aiuti che era già possibile richiedere prima dell’emergenza Covid troviamo:

Assegno per il Nucleo Familiare (ANF)
Possono fare richiesta per il rispettivo nucleo familiare, tramite il sito dell’INPS, alcune categorie di lavoratori e titolari di pensioni.
Per approfondimenti ed invio della richiesta: Assegno per il Nucleo Familiare

Assegno sociale
È un aiuto economico rivolto ai cittadini italiani o stranieri regolari con determinati requisiti, che abbiano almeno 67 anni di età e difficoltà economiche.
Per approfondimenti ed invio della richiesta:
Assegno Sociale

Carta acquisti
Si tratta di una carta di pagamento su cui vengono addebitati bimestralmente 80 euro, concessa ai cittadini con figli di età inferiore ai 3 anni oppure età superiore ai 65 anni. Può essere utilizzata per effettuare acquisti nei supermercati, negozi alimentari e farmacie aderenti (che presentano il relativo adesivo), per pagare le bollette elettriche e del gas, oppure per ottenere sconti presso i negozi convenzionati.
La richiesta va presentata in alcuni uffici postali tramite l’apposito modulo compilato accompagnato dalla carta d’identità del richiedente e dalla dichiarazione ISEE. I requisiti di reddito corrispondono ad un massimo di 7.001,37 euro.
Link: Carta Acquisti – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Carta Acquisti Ordinaria – INPS

Assegno per i nuclei familiari dei Comuni
È un aiuto economico erogato dall’INPS, previa richiesta presentata al comune e accompagnata da DSU relativa alla situazione economia familiare, rivolto alle famiglie con figli minorenni e disponibilità economiche limitate.
Link: Assegno per il nucleo familiare dei Comuni

Bonus bebè (assegno di natalità)
La domanda può essere inviata tramite il sito dell’INPS da parte delle famiglie in cui è nato un figlio, o che lo abbiano adottato o che siano in fase di affidamento preadottivo, entro 90 giorni dalla sua nascita o ingresso nel nucleo familiare. Viene corrisposto ogni mese per la durata di un anno.
Per approfondimenti ed invio della richiesta:
Assegno di Natalità (Bonus Bebè)

Premio alla nascita (800 euro)
Possono fare richiesta per il bonus le donne al settimo mese di gravidanza, oppure le donne che partoriscono prima dell’ottavo mese di gravidanza, o che adottano o sono in fase di affidamento preadottivo, in questi casi la domanda deve essere fatta entro un anno dall’avvenimento.
Per approfondimenti ed invio della richiesta: Premio alla nascita – 800 euro

 

La Regione Piemonte ha inoltre pubblicato un bando con il fine di creare una rete di “alberghi assistiti” che offrano supporto socio-sanitario agli ultra65enni positivi al Covid-19 ma asintomatici o paucisintomatici, e camere d’albergo per pazienti dimessi dagli ospedali ma ancora positivi, che non necessitano di supporto sanitario ma non possono stare a casa. Sono già disponibili 1000 posti in tutto il Piemonte.
Link: Bandi per “alberghi assistiti”

 

Redazione

CHIUDI

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti! I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi