Attività e consigli per i bambini ai tempi del coronavirus

Sono ormai due mesi che i bambini sono a casa da scuola.

RESTACONNESSO ARTE E CULTURA ATTUALITÀ 2 CULTURA RESTACONNESSO /
Attività e consigli per i bambini ai tempi del coronavirus
Photo by Kelly Sikkema on Unsplash
Scritto da / 4 Maggio 2020

Se i primi giorni c’era entusiasmo, negli ultimi giorni è stato sempre più necessario combattere la noia e inventarsi giochi o attività nuove da proporre. La rete è piena di consigli, qui vorremmo elencare una serie di riferimenti che possano aiutare e che (cosa non scontata) richiedano pochi giga per essere scaricate.

In questo approfondimento ci dedichiamo alla fascia dei più piccoli, insomma quelli che hanno più bisogno di mamma e papà; abbiamo raccolto una serie di attività proposte da artisti, scrittori, grandi personalità, per fornirvi consigli di qualità.

Uno dei primi suggerimenti che possiamo dare è legato a come parlare del tema pandemia con i bambini.

  1. A questo link trovate un libro illustrato dal magnifico Axel Scheffler (illustratore del libro il Gruffalò), che è una guida per bambini sul Coronavirus.
    Link al libro in formato Pdf
  2. L’attore iraniano Danial Kheirikhah ci mostra, a tempo di musica, come lavarsi le mani.
    Link al video

La quotidianità può essere faticosa in questo periodo, una delle riflessioni che più spesso fanno gli esperti di pedagogia e psicologia è legato all’importanza di avere una routine. La routine e la prevedibilità rappresentano “la formula corretta” per il benessere di ogni bambino e, se non si sta attenti, si rischia di perderle in questo clima di comune incertezza. Spazio e tempo sembrano avere dimensioni diverse e la procrastinazione “tanto stiamo a casa” rischia di prendere il sopravvento. Ricreare una gestione del tempo simile a quella presente quando ancora le scuole o gli asili erano aperti è di fondamentale importanza per continuare a dare “una forma” alle giornate. Ogni mattina bisogna sempre lavarsi e vestirsi e avere un programma giornaliero delle attività da compiere, che aumenterà, per tutti, il senso di collaborazione familiare e di controllo.

Quindi abbiamo parlato con i nostri bambini di Covid, abbiamo consolidato una routine e adesso veniamo ai consigli di attività da fare:

  • Ascoltare la radio: per esempio Rai Play Radio oppure Radio Maagica
  • Leggere: è possibile iscriversi sul sito delle biblioteche civiche torinesi on line, dove trovare libri, riviste e fumetti adatti a tutte le età (Biblioteche Civiche Torinesi), oppure (Geronimo Stilton); un’altra opportunità è Amazon Kindle Unlimited che offre 2 mesi di abbonamento gratuito e che ha una vasta scelta di fumetti e libri per bambini (Amazon Kindle Fumetti per bambini) è importante poi ricordarsi di disdirlo, se non si vuole pagare dal terzo mese.
  • Lasciare andare la propria fantasia: possono venirci in soccorso Hervé Tullet un artista francese, autore di oltre 80 libri per bambini (andare a questo link Herve Tullet e digitare Tobo Studio) oppure l’illustratore  Mo Willems, creatore della serie Reginald e Tina (Il Castoro) (Reginald e Tina).
  • Attività per intrattenersi: autori e teatranti hanno creato all’inizio di questa pandemia un sito apposta, visitatelo ha contenuti simpatici e originali Lezioni sul sofa; oppure con esempi di attività per tenere la mente allenata Save the Children; o ancora attività di vario tipo per tutte le età Nostrofiglio.it. Anche “Studio Bruno Munari” si è riorganizzato con tante attività e letture (Studio Bruno Munari)
  • Questione didattica da casa: non si tornerà a scuola e quindi il servizio pubblico ha attivato sul canale Raiscuola,  visibile sul Canale 146 del Digitale Terrestre, con un programma fitto di didattica, ripasso apprendimenti o approfondimento di nuovi (Rai Scuola) per tutte le età. Per giocare imparando sul sito (Wordwall.net) ci sono vari videogiochi per apprendere le tabelline, le lingue, la grammatica…
  • Teatro: il teatro è chiuso ma gli spettacoli no; il teatro dei ragazzi di Torino ha creato una web serie li potete trovare al link (Teatro dei Ragazzi di Torino); sulla pagina facebook del Cirqu du Solei, vengono trasmetti i loro spettacoli Cirque du Soleil ed è ancora facebook che intrattiene i nostri bimbi, grazie alla pagina del teatro Le maschere di Roma (Teatro delle Maschere).

Musei: anche i musei non hanno proprio chiuso, si sono trasferiti sul web. C’è la Peggy Guggenheim Collection di Venezia che da domenica 15 marzo ha lanciato sui social (attraverso post e relative storie facebook e instagram) un Kids Day virtuale (Peggy Guggenheim Venezia). Un altro esempio è l’Acquario di Genova (Acquario di Genova).

CHIUDI

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti! I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi