Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019

Si è aperto il 21 maggio con un programma che prevede oltre 900 eventi in diciassette giorni. 

AMBIENTE SOCIALE /
Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019
Particolare del flyer ufficiale del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019
Scritto da / 24 Maggio 2019

Il Festival dello Sviluppo Sostenibile rappresenta la più grande iniziativa italiana per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale.

Giunto alla terza edizione il festival, organizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), con oltre 200 organizzazioni e reti della società civile, promuove la terza edizione del Festival dello sviluppo sostenibile: una iniziativa  di sensibilizzazione e di elaborazione culturale e politica diffusa su tutto il territorio nazionale, per coinvolge tutti a “mettere mano al proprio futuro”.

Un programma nutrito di eventi nazionali con epicentro Roma, ma anche Udine, Matera, Genova, Torino e Napoli e dalla capillare diffusione locale con ricchi calendari in tutte e 20 le regioni della penisola, per richiamare l’attenzione sia sui 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile, sia sulle dimensioni trasversali che caratterizzano l’Agenda 2030. Dall’educazione alla finanza, alla valutazione delle politiche e modifiche degli assetti istituzionali per favorire un reale e concreto percorso verso la sostenibilità.
Teatro di un evento nazionale il 4 giugno  “Educazione allo sviluppo sostenibile e giovani”, presso lo spazio della Nuvola Lavazza di via Ancona, 11/A dalle 9:15 alle 13:30,  che metterà a confronto diversi stakeholder per avviare una riflessione condivisa sulle modalità con cui raccogliere la domanda di cambiamento da parte delle nuove generazioni, Torino ospiterà nei prossimi giorni numerose iniziative del Festival dello Sviluppo Sostenibile.

Tra i vari degni di nota i 5 eventi programmati per la giornata del 4 giugno: “Educazione allo sviluppo sostenibile e giovani”, “Youth speak forum”, “Economia circolare in Piemonte – Opportunità vincoli e buone pratiche”e “Agenda 2030: L’Unica Agenda che ho!”, “Ambasciatori del futuro”  e la conclusione del Festival mercoledì 5 giugno.

Data simbolica che coinciderà con la Giornata Mondiale dell’Ambiente e la chiusura di Circonomia il Festival, itinerante tra Pollenzo, Alba e Torino dell’economia circolare e dell’energia dei territori. Per l’occasione due incontri presso il PolitecnicoCome si misura l’economia circolare?” ore 09:30 e il Campus Luigi Einaudi alle ore 14:30SDGs, ambiente, società: l’economia circolare come civismo”.

Nel primo gli studenti del Politecnico presenteranno un lavoro svolto in sei gruppi tematici sull’economia circolare inerente: Trasporti e mobilità sostenibile, Risorse rinnovabili e produzione di energia, Building ed efficienza energetica, Cibo, Acqua e Rifiuti. Nel secondo interverranno Egidio Dansero (Università di Torino), Roberto Della Seta (Fondazione Europa Ecologia), Emanuele Salaris (AIESEC), Alberto Unia (Assessore Ambiente Comune di Torino), Domenico De Masi (Professore Emerito Sociologia del Lavoro Università di Roma La Sapienza), Paolo Tomasi (CONOU), Francesco Ferrante (Kyoto Club), Alice Rinalduzzi (ASVIS).

Per saperne di più: http://festivalsvilupposostenibile.it

G. B.

CHIUDI

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti!
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.
Informativa estesa per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi