Artissima 2016

193 gallerie da 34 paesi, il 65% di espositori stranieri, 20.000 mq di esposizione. Più di 2.000 opere in mostra.

CULTURA /
Artissima 2016
Opere di Carol Rama - Foto by Gianmauro Brondello
Scritto da / 4 Novembre 2016

Si è aperta ufficialmente Artissima. La kermesse ospitata negli spazi dell’Oval di Lingotto Fiere terrà banco in un lungo week end dedicato all’arte contemporanea, trasformando Torino nella capitale delle nuove tendenze artistiche internazionali.

Un’occasione per conoscere gli artisti emergenti del panorama mondiale, arricchita da un ampio programma di performance dal vivo. Come sempre la rassegna internazionale d’arte contemporanea torinese rivolge il proprio sguardo al futuro, senza nascondere la vista al passato, proponendo quest’anno un focus su opere prodotte nel periodo compreso tra il 1970 ed il 1989.

Sette le sezioni in cui scoprire tutto questo: Main Section, con le gallerie più rappresentative del panorama artistico mondiale; New Entries, riservata alle gallerie emergenti sulla scena internazionale; Art Editions, con edizioni, stampe e multipli di artisti contemporanei. Completano l’allestimento tre sezioni curate da board di curatori e direttori internazionali: Present Future, Back to the Future, Per4m.

In questo 2016 non mancano le novità, rispetto alle precedenti edizioni, come Dialogue, la settima sezione in cui progetti specifici permettono di mettere in relazione i lavori di due o tre artisti selezionati tra 30 gallerie di cui 21 non italiane e lo spazio What is experimental. Un’area di conversazione aperta al pubblico e curata da Stefano Collicelli Cagol, dove 10 curatori internazionali in due incontri saranno i protagonisti di un talk dedicato alle realtà più sperimentali della scena artistica mondiale.

Infine sia per gli appassionati che per i collezionisti la possibilità di effettuare percorsi guidati tra gli stand, per ricevere nuove chiavi di lettura, approfondimenti e “togliersi tutte le curiosità” inerenti l’arte contemporanea, grazie a Ypsilon St’Art – Percorsi in movimento.

Per saperne di più: www.artissima.it

Scarica il dossier Artissima 2016: dossier-a2016_ita

[gb]

Foto di Giulia D’Ursi e Gianmauro Brondello

CHIUDI